Alla periferia orientale di Napoli, nel rione Conocal, il writer Raffo ha voluto omaggiare la giovane modella Armine Harutyunyan, finita nel mirino degli haters per il suo aspetto fisico non adatto (secondo loro) a sfilare in passerella. Le ha infatti dedicato un murales spiegando che ha voluto partisse proprio dalla periferia napoletana “a dimostrazione che l’arte unisce tutti, copre ed appiana distanze fisiche e sociali”.

La modella, che ha sfilato per la famosa casa di moda Gucci durante la Paris Fashion Week del settembre 2019, ha ringraziato l’illustratore con un post su Instagram: “Thanks for magic”, riferendosi al murale.

La scelta del writer di dedicare un murale alla modella di Gucci nasce proprio dal fatto che la 23enne ha dimostrato grande coraggio e intelligenza nel rispondere a tono ai suoi detrattori. La modella, vittima negli ultimi tempi di un vero e proprio “body shaming”, è un esempio di come la moda stia finalmente abbandonando i modelli di bellezza canonici lasciando emergere un tipo di bellezza più particolare e fuori dagli schemi.

E’ arrivato il momento di abbandonare pregiudizi e stereotipi e fare spazio al nuovo, anche nel mondo patinato della moda: Gucci non è l’unico che sta aprendo un varco, altri stanno andando nella medesima direzione, ad esempio facendo sfilare in passerella le modelle curvy.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui