Ancelotti se la ride, Chelsea che lezione

In quella che probabilmente sarà ricordata come la Premier più avvincente e combattuta di sempre, dopo le gare di ieri sono 4 i club che stazionano in 5ª posizione a 20 punti. Oltre al Man United (una gara in meno) ed al Southampton (che oggi riceve lo Sheffield United) ci sono arrivati il West Ham (vincitore venerdi sera contro il Leeds) e il ritrovato Everton di Ancelotti.

Per i toffees vittoria da incorniciare contro il Chelsea: segna Sigurdsson su rigore e poi il fortino regge fino alla fine. Campanello d’allarme per Frank Lampard, il rigore decisivo è causato da Mendy che sbaglia colpevolmente l’uscita su Calvert-Lewin franandogli addosso e incappa in un altro erroraccio dopo quello col Leeds. Dopo i clean sheet in serie il portiere non ha dato altrettante certezze nelle ultime due sfide.

Per Ancelotti risultato di prestigio e di orgoglio: aveva perso le ultime 2 in casa e non gli capitava di perdere 3 gare interne di fila dal novembre 2006 quando allenava il Milan. Lo stop del Chelsea permetterà oggi al Leicester (attualmente 4° a 21 punti) di salire in solitaria sul podio temporaneo della Premier in caso di vittoria col Brighton.

12ª GIORNATA. Venerdì. Leeds-West Ham 1-2 (pt 6’ rig Klich/L, 25’ Souceck/W;st 35’ Ogbonna/W). Ieri. Wolverhampton-Aston Villa 0-1 (st 49’ El-Ghazi); Newcastle-West Bromwich 2-1 (pt 1’ Almiron/N; st 5’ Furlong/W, 37’ Gayle/N); Man United-Man City; Everton-Chelsea 1-0 (pt 22’ rig. Sigurdsson). Oggi ore 13 Southamton-Sheffield United. Ore 15.15 Crystal Palace-Tottenham. Ore 17.30 Fulham-Liverpool.Ore 20.15. Arsenal-Burnley; Leicester-Brighton
CLASSIFICA. Tottenham, Liverpool 24; Chelsea 22; Leicester 21; Southampton, West Ham, Everton, Manchester United 20; Manchester City 19; Aston Villa 18; Newcastle, Wolverhampton Wanderers 17; Crystal Palace 16; Leeds 14; Arsenal 13; Brighton 10; Fulham 7; Burnley*, West Bromwich Albion 6; Sheffield United 1 ** due partite in meno;  una partita in meno