Possession: Robert Pattinson al timone del remake

Un’altra pietra miliare del cinema horror è pronta per un rifacimento: stiamo parlando di Possession di Andrzej Żuławski. Mentre Robert Eggers è intento nel remake del celebre Nosferatu, è ora confermato che Possession riceverà un trattamento analogo.

Il remake di Possession: La conferma

L’Hollywood Reporter ha recentemente rivelato che è in lavorazione il remake di Possession, con la sceneggiatura e la regia affidate a Parker Finn. Conosciuto per il suo lavoro su Smile e il sequel imminente, Finn ha l’obiettivo di realizzare un’esperienza cinematografica più ambiziosa ed elevata rispetto ai suoi precedenti progetti, rendendo onore al cult originale di Żuławski.

Robert Pattinson: Protagonista del Remake?

Tra i nomi di spicco coinvolti nel progetto c’è Robert Pattinson, il quale non sarà solo produttore del film, ma potrebbe anche prestare il volto al protagonista. La sua partecipazione come attore dipenderà dallo sviluppo della sceneggiatura. Pattinson è già noto nel genere horror grazie alla sua performance in The Lighthouse di Robert Eggers.

La competizione tra le major per i diritti

Durante la presentazione del progetto, varie major cinematografiche si contendono i diritti del remake di Possession. Tra queste troviamo Warner Bros, Paramount, Sony, Netflix e A24. Secondo le fonti, le major sono intrigate dalla singolarità del progetto, ritenendo che esso possieda il potenziale per risultare attraente per il grande pubblico. Ad oggi, il remake diretto da Parker Finn non ha ancora una data di uscita.

L’attesa dei fan

L’attesa è alta per questo rifacimento, con molti fan ansiosi di vedere come Finn riuscirà a reinterpretare il capolavoro horror di Żuławski. La scelta di Robert Pattinson come possibile protagonista non fa che aumentare l’interesse e la curiosità attorno al progetto.

Per ulteriori dettagli e aggiornamenti, seguiteci e tenete d’occhio i prossimi annunci. L’articolo originale può essere consultato qui, su Quart4 Parete.

By Luca

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *